Analisi: Gli HODLERS Bitcoin in ascesa mentre i minatori si rifiutano di vendere

posted in: Bitcoin | 0

I minatori e gli investitori Bitcoin hanno diminuito la vendita dei loro gettoni e la mentalità HODLing è in crescita. Questo fa sorgere la domanda se si aspettano un’altra significativa corsa dei tori.

Dati recenti hanno indicato che la mentalità HODLing nei confronti del Immediate Edge prevale in quanto il numero di monete che non si sono mosse in due o più anni ha raggiunto un picco di tre anni.

Allo stesso tempo, i minatori stanno seguendo l’esempio, dato che le loro partecipazioni in BTC hanno raggiunto un massimo di due anni.

Mentalità di HODLING tra gli investitori di BTC Prevalenza degli investitori

La società di analisi Glassnode segue il comportamento degli investitori Bitcoin esaminando i movimenti (o la mancanza) di BTC dai loro indirizzi. Secondo una recente ricerca, gli HODLers hanno aumentato l’accumulazione e diminuito la spesa dall’estate del 2019 e continuano da allora.

Di conseguenza, la percentuale dell’offerta di BTC che non si è mossa per almeno due anni è aumentata dal 34% nel luglio 2019 al 44% a partire dalla stesura di queste righe. Il livello attuale è il punto più alto raggiunto in oltre tre anni.

È interessante notare che questa particolare metrica ha raggiunto il suo massimo storico di oltre il 46% prima dell’aumento parabolico dei prezzi di fine 2017 e inizio 2018. Tuttavia, mentre BTC si avvicinava al suo triathlon di quasi 20.000 dollari, gli investitori si stavano liberando delle loro monete e la tendenza ha resistito per più di un anno prima dell’inversione di tendenza del 2019.

Un’altra metrica che riafferma la crescente mentalità HODLing da parte degli investitori di BTC è la cosiddetta ondata HODL di 1 anno+. Essa mostra la quantità di criptovaluta primaria che non si è mossa sulla catena di blocco negli ultimi 12 (o più) mesi. E, la risorsa di monitoraggio Cryptowatch ha recentemente evidenziato che ha raggiunto un nuovo massimo storico di oltre il 63%.

Anche i minatori preferiscono l’HODLING

Esplorando anche gli indirizzi dei minatori Bitcoin, ulteriori dati di Glassnode hanno rivelato che neanche loro hanno venduto le loro monete, nonostante il prezzo di BTC sia aumentato dal terzo dimezzamento. Gli approfondimenti della società hanno evidenziato che i minatori detengono attualmente più di 1,8 milioni di bitcoin, che è il punto più alto da oltre due anni a questa parte.

Analogamente agli investitori di BTC, i minatori hanno ridotto le vendite nell’estate dello scorso anno. Tuttavia, il grafico sopra riportato mostra che hanno venduto quote consistenti intorno alla metà di maggio.

Questo è forse ancora più rialzista per Bitcoin, dato che i minatori sono in genere incentivati a vendere le loro monete per coprire i costi dell’elettricità dal processo di estrazione. Inoltre, il prezzo del bene è aumentato di oltre il 35% dal momento del dimezzamento, dando loro più motivi per vendere. Tuttavia, nonostante i premi in blocco siano stati dimezzati a 6,25 BTC dopo il dimezzamento, i minatori preferiscono per ora attenersi alle loro monete.

Comments are closed.